Warning: Creating default object from empty value in /membri/mentestrosa/blog/wp-content/themes/canvas/functions/admin-hooks.php on line 160
Crea sito

E adesso… tutti a nanna con i gufi

Il regalo più grande che potessimo fare al nostro piccolino era farlo sfrenare insieme ai suoi piccoli amici in un posto magico… I bimbi intervenuti alla festa hanno contribuito a rendere ancor più speciale lo scorso 13 ottobre e a donare al nostro Giovanni una giornata di felicità piena. Per questo abbiamo pensato di ringraziarli al meglio: per ciascuno di loro ho realizzato un porta pigiamino in feltro a forma di gufo che in qualche modo richiamasse il bambino a cui veniva donato: c’era un gufetto- principessa per la piccola Greta, un gufetto-dottore per il saggio Michelino, un gufetto con la caramella per il dolce Marco ed uno con pennello e colori per il suo fratellino Piergiorgio. Le due sorelline Giada e Greta, invece, hanno avuto un gufetto-ballerina ed uno “signorina”. Poi c’era il gufetto con il trenino per Graziano, quello con il gelato per Gianmaria, con il dolcetto per Gloria, con i fiorellini per Valentina, con la barchetta per Antonio O., con l’aquilone per Domenico, con i palloncini per Giuseppe e con lo smile per Biagio. Per le più piccine del gruppo, Lavinia e Rebecca, i gufetti con l’orsetto e con il biberon, mentre Antonio N. e Francesco due gufi con due palloni, uno da rugby e uno da calcio. Giada e Viola la gufetta con il lecca lecca e Marica e Alessia, più signorinelle, due gufi uno con la borsetta e l’altro con un cuoricino. Per il nostro Antonio, che sta cominciando a “chiacchierare”, un gufetto con le letterine sui cubetti. Ed infine un gufo-campione di formula 1 per il festeggiato patito di automobili.

Agli ospiti più piccini, invece, Giovanni ha fato dono di sonaglini realizzati sempre in feltro e sempre a forma di gufetto.

Di seguito vi riporto brevemente un tutorial da seguire per la realizzazione di questi porta pigiami:

innanzi tutto fate la sagoma di ciò che volete realizzare su carta velina e riportate successivamente ciascuna delle parti del disegno completo su fogli di plastica (potete usare anche le buste che vi danno nei negozi);

poi procuratevi fogli di feltro in vari colori;

fissate con gli spilli ciascuna sagoma sul foglio di feltro del colore desiderato e ritagliate il pezzo mantenendovi mezzo centimetro più in là del bordo; di seguito trovate più foto per ciascuna delle parti che userete per comporre il vostro gufo;

              

dopo aver ritagliato le singole parti, cucitele scegliendo di volta in volta se farlo con colori a contrasto, con punti a vista o invisibili.

    

solo alla fine fissate dei bottoncini per realizzare gli occhi e cucite sui lembi il davanti e il dietro del gufetto. Chiaramente sulla parte posteriore del gufo avrete in precedenza praticato un taglio rifinito con la fettuccia per permettere di riporre il pigiamino.

Ecco la maggior parte degli schemi dei miei gufetti:

Se volete saperne di più sugli altri dettagli della festa, cliccate qui.

mentestrosa

Unisciti a noi

Più ne siamo e più la nostra creatività si espanderà... Unisciti a noi!

, , , ,

2 Responses to E adesso… tutti a nanna con i gufi

  1. mentestrosa
    mentestrosa 25 ottobre 2011 at 22:00 #

    A dirti la verità anch’io non sono una maga con ago e filo!Per questi gufetti non ci voleva granchè. Fortunatamente per le opere di cucito lì dove non arrivo io mi viene incontro mia madre, sotto le mie direttive chiaramente ; )

  2. squeezeart 25 ottobre 2011 at 21:02 #

    Questi gufetti sono proprio un amore!!!! quando deciderò di fare amicizia con la macchina da cucire o semplicemente con ago, filo e spilli prenderò spunto da quest’idea per creare una bella gufetta alla mia principessa! Elenia

Lascia un Commento


*